Viaggiare lenti: diario in bici Trieste-Cracovia – Parte 12, Cracovia 2

Di Diego Manna

I ritmi a pie xe diversi. In bici, trovar un ritmo comune, più o meno condiviso de tuti, xe una roba che te vien abastanza facile e naturale. Anche perchè l’obietivo xe viagiar, spostarse, goder de quel che ogni metro de strada te da, no arivar. A pie, de turisti, le robe xe diverse. Xe robe de veder, xe dei obietivi, xe chi vol rivar a sti obietivi perchè ghe tien de più, e xe invece chi ga un passo diverso, chi vol comunque viver anche la strada e tute le pice monade che te capita davanti.

Continua a leggere su bora.la.
Per chi volesse saperne di più vedere il primo nostro articolo sul passaggio a Bratislava dei sette triestini doc.

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.