Analisti: ignorare i problemi dei rom può generare gravi conflitti sociali

Le questioni relative ai rom in Slovacchia non sono affrontate correttamente, e la tensione tra questa minoranza e la maggioranza della popolazione slovacca può degenerare in conflitti violenti. Su questo punto si sono trovati d’accordo gli analisti politici Michal Horsky e Jan Baranek avvicinati da Tasr ieri. Tutti i governi passati hanno tenuto il problema sul tavolo ma nel complesso non hanno fatto pressoché nulla per risolvere i problemi del qui e ora. La questione è tornata di assoluta attualità con diversi casi di insofferenza da parte di cittadini slovacchi riscontrati negli ultimi tempi. Sabato 29 settembre, poi, si sono viste due marce pubbliche di protesta, una di semplici cittadini esasperati a Partizanske e una di estremisti di Slovenska Pospolipost a Krasnohorske Podhradie – quest’ultima bloccata dalla polizia accorsa in forze.

Secondo Baranek, la tensione è cresciuta di pari passo con la crescita della popolazione rom, la cui vecchia generazione non ha la necessaria abitudine al lavoro per trovare un qualunque impiego. «Se questo problema non viene affrontato, finirà nel sangue», ha avvertito l’analista. «Quando lo Stato smette di proteggere la sua gente, la gente si farà giustizia da sola», ha detto. Le soluzioni alle questioni relative ai rom devono essere cercate in collaborazione con le istituzioni competenti dell’Unione Europea, secondo lui.

Pure Michal Horsky ritiene che ignorare la gravità del problema possa portare a brutti risvolti, e se non vengono rapidamente prese le misure necessarie, potrebbero essere gli estremisti a prendere l’iniziativa. E la risposta da parte delle comunità rom, secondo lui, sarà quella di difendersi in tutti i modi, col rischio che si giunga alle azioni degli afro-americani contro la segregazione negli Stati Uniti, che arrivarono a dar fuoco alle stazioni di servizio.

Horsky crede che la nomina del nuovo delegato del governo per le minoranze rom – il parlamentare dell’opposizione (OLaNO) e rom lui stesso – Peter Pollak non contribuirà a migliorare la situazione. La decisione del governo di selezionare un candidato OLaNO è stata una buona manovra di marketing in questa situazione sociale, e ora Smer può addossare ad altri il compito di risolvere i problemi, ma è sbagliato pensare che Gente Ordinaria e Pollak possano risolvere il groviglio attuale.

(Fonte Tasr)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google