Sentimento economico: scende ancora l’indice di fiducia, al minimo dal 2010

L’umore nell’economia slovacca continua a peggiorare. L’indicatore del clima economico (ESI) è sceso per il quarto mese di fila e ha raggiunto 87,8 punti, secondo i dati del sondaggio periodico presentati ieri dall’Ufficio di Statistica, il valore più basso dal marzo 2010. Le statistiche rivelano che l’indicatore riflette un calo nella fiducia nonché un andamento negativo del settore delle costruzioni e dei consumatori.

L’indice di fiducia nell’industria è cresciuto di 4,4 punti percentuali a -0,3 punti, principalmente grazie all’incremento della produzione per tre mesi di seguito. Anche nel commercio l’indicatore è aumentato, di 1 punto percentuale a 5,7 punti, per lo più in seguito alle positive previsioni degli imprenditori per i prossimi mesi.

La fiducia è invece scesa nel settore delle costruzioni di 5,7 punti, e si trova ora al livello di -45,5 punti. Il motivo principale è stato il calo dell’occupazione nell’edilizia, oltre alla diminuzione del numero di ordini. Nel settore dei servizi, invece, l’indice di fiducia è rimasto invariato al livello di 15,3 punti.

(Red)

(foto echo.com)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.