Viaggiare lenti: diario in bici Trieste-Cracovia – Parte 11, Cracovia

di Diego Manna

Umor nazionale e carta de cul. Co te viagi un poco, te scopri che ogni paese se contradistingui per numerose diferenze, linguistiche, culturali, ambientali […]. Un’altra carateristica condotiera ‘ssai importante xe quela dela carta de cul. E qua scata la teoria umorale nazionale cartadeculica. La prima roba che te ga de far, pena rivà in un paese che no te conossi, xe andar a veder in bagno come xe la carta de cul. In Slovacchia la iera de sicuro quasi sempre prodota nei stessi stabilimenti dela carta vetrata. Quela che vien fora sofice la usa per gratar i muri. L’altra finissi nei alberghi. E infati mediamente l’umor dei slovacchi xe un poco ruvido. Specie quei del nord. Don’t mess with them ciò. Se vedi che là riva la carta de cul fata coi strazacavei gratugiai. Quali parole te pol gaver nel cuor dopo gaverla usada? Meo tegnirse tuto dentro, in tuti i sensi. […]

Continua a leggere su bora.la.
Per chi volesse saperne di più vedere il primo nostro articolo sul passaggio a Bratislava dei sette triestini doc.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*