Malatinsky: nuova centrale atomica a Bohunice non prima del 2025

Non si può pensare realisticamente di costruire in tempi brevi un nuovo impianto per l’energia nucleare a Jaslovske Bohunice, ha detto il Ministro dell’Economia slovacco Tomas Malatinsky nel corso della conferenza internazionale SES 2012 che si è tenuta a Bratislava giovedì. Pur lanciando oggi stesso i lavori per una nuova centrale, «questa potrebbe forse essere completata nel 2025», secondo il ministro. Una dichiarazione che contrasta con il piano che prevedeva di rimpiazzare entro il 2020 i reattori attualmente in fase di dismissione della centrale V1 di Bohunice. In base al progetto, la fase preparatoria si sarebbe dovuta concludere nel 2014 e la costruzione sarebbe iniziata subito dopo.

Oggi, tuttavia, non è possibile fare previsioni esatte sui tempi. Le date potranno essere definite solo dopo la chiusura dello studio di fattibilità, sul quale sta lavorando l’azienda Jadrova Enegeticka Spolocnost Slovenska (JESS) insieme all’istituto di ricerca nucleare ceco Ustav Jaderneho Rez Vyskumu, e che è atteso a breve. Lo studio darà anche un’opinione definitiva alla praticabilità del progetto.

Secondo il progetto esistente, la nuova centrale atomica dovrebbe adottare reattori ad acqua pressurizzata. Uno o due reattori con capacità installata da 1.000 a 1.700 megawatt, che potrebbero garantire una vita utile di sessanta anni, ma ogni decisione su tipologia e potenza saranno definite dopo lo studio di fattibilità, che dovrà esaminare le condizioni locali, valutando rischi e vantaggi e tutti i fattori economici e finanziari.

Le stime dei costi vanno dai 4 ai 6 miliardi di euro, che non dovrebbero essere coperti da fondi pubblici ma esclusivamente da risorse esterne.

(La Redazione)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.