Csatary: avviato un procedimento penale a Kosice per crimini di guerra

La polizia di Kosice avrebbe lanciato un’azione penale contro Laszlo Csatary, il 97enne ungherese sospettato di crimini contro l’umanità sul territorio dell’attuale Slovacchia durante la seconda guerra mondiale, secondo un annuncio della Direzione del Corpo di Polizia di Kosice riportato dall’agenzia di stampa Tasr.

L’Ufficio del procuratore distrettuale di Kosice dovrebbe ora decidere se approvare o meno l’azione penale e la denuncia. Csatary, che fu comandante nel ghetto ebraico di Kosice (al tempo conosciuta con il nome magiaro Kassa) durante l’occupazione tedesca, è sospettato di aver collaborato alla deportazione nei campi di concentramento di 15.700 ebrei.

Il sospetto è attualmente agli arresti domiciliari in Ungheria. Un tribunale cecoslovacco lo condannò a morte in contumacia nel 1948. Csatary era fuggito in Canada, dove fu privato della sua cittadinanza canadese nel 1997 per la scoperta del suo passato. Rientrò poi in Ungheria dove fisse fino a pochi mesi fa in pace in un appartamento a Budapest. Seguendo le informazioni del Simon Wiesental Center di Gerusalemme, due giornalisti del quotidiano britannico The Sun lo hanno rintracciato nel mese di luglio.

(Red)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google