Banche: rivista al ribasso la prospettiva di crescita del PIL per il 2013

Gli analisti bancari slovacchi si sono dimostrati più cauti riguardo alla futura crescita del Paese nel sondaggio periodico svolto dalla Banca Centrale Slovacca (NBS), e la media delle diverse stime oggi palesa un ribasso di 0,2 punti percentuali, rivedendo la prognosi per il prossimo anno al 2,2% del PIL. Nel terzo trimestre di quest’anno l’economia della Slovacchia dovrebbe rallentare all’1,9%, rispetto al 2,8% visto nel secondo trimestre.

Per quanto riguarda l’andamento dei prezzi, le banche commerciali si aspettano un acceleramento dell’inflazione quest’anno, per poi rallentare nel 2013. Le loro stime di settembre per il dato finale dell’inflazione armonizzata per il 2012 è stata rivista al 3,5%.

A inizio mese NBS aveva aggiornato la sua prognosi di crescita per il 2012 dal 2,5% al 2,7%, e il Ministero delle Finanze aveva confermato il suo precedente dato stimato del 2,5%. Sia la Banca Centrale che il ministero sono dell’idea che la crescita di quest’anno beneficerà ancora significativamente dei nuovi progetti avviati nel settore automobilistico, ma questa influenza dovrebbe esaurirsi con l’effetto di un rallentamento dell’economia per la riduzione della domanda estera e l’ancora debole domanda interna.

(Red)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.