Ministero della Salute: presentato piano per unico assicuratore sanitario

Non ha fatto in tempo a presentare la sua proposta alla revisione interdipartimentale che subito sono piovute le critiche. Il progetto di legge del Ministro della Sanità

per l’introduzione di una unica assicurazione pubblica nel sistema sanitario nazionale, richiesta dall’intero governo di sinistra (Smer-SD), ha incontrato l’immediata critica di possibile incostituzionalità, oltre che di essere in contrasto con la legislazione europea.

Al momento in Slovacchia sono attive tre società assicurative nel campo sanitario, due private (Dovera e Union) e una di proprietà dello Stato (VSzP), che gestiscono i contributi sanitari obbligatori raccolti tra i cittadini. Secondo il ministero sono tre i modi per creare una singola compagnia di assicurazione sanitaria: l’acquisizione in amministrazione del portafoglio “clienti” degli assicuratori privati​​, il riscatto di azioni o beni specifici, e l’espropriazione delle due imprese private con incorporazione nella società statale.

Il riscatto delle azioni si ritiene essere il metodo migliore per raggiungere l’obiettivo proposto, da realizzarsi dopo un audit sul valore delle compagnie private. Nel caso l’assicuratore privato non saranno d’accordo con lo svolgimento di un audit, lo Stato sarà in grado di valutare tale società anche senza una verifica, sulla base delle sole informazioni incomplete disponibili, è scritto nel progetto. Se questo metodo di acquisizione non dà i risultati sperati, allora potrà seguire una espropriazione.

Gli assicuratori privati sostengono che il piano non porta benefici per i pazienti né le finanze sperate di cui il settore sanitario è carente. Union, l’operatore assicurativo più piccolo, ha dichiarato che il suo obiettivo è preservare la pluralità nel sistema di assicurazione sanitaria, e non vi sono motivi rilevanti perché il sistema attuale debba cambiare.

Il Ministero della Sanità si aspetta che il piano sia approvato il prossimo mese, e i colloqui con gli azionisti delle società private potranno iniziare nell’ottobre 2013. Il sistema unico potrebbe poi entrare in vigore nel gennaio 2014, secondo la proposta. Nel caso lo Stato decida di procedere alla espropriazione delle società, il sistema entrerebbe a regime nel luglio 2014.

(Red)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google