Il Ministro Richter propone un aumento del 3,2% del salario minimo di legge

Il salario minimo dovrebbe salire del 3,2% a partire dal prossimo anno, secondo la proposta del Ministro del Lavoro Jan Richter (Smer-SD), portando così la cifra lorda mensile minima a 337,70 euro. Richter, che ha parlato al termine di una sessione del Tripartito (la riunione delle parti sociali con governo, sindacati e datori di lavoro) si è detto certo che il governo accetterà la sua proposta in tal senso.

Diverse sono le opinioni sulla proposta del ministro, tuttavia. Se da un lato la Federazione delle associazioni dei datori di lavoro (AZZZ) ritiene questa decisione come un pessimo passo, nemmeno i sindacati sono d’accordo perchè avrebbero voluto un aumento più consistente. Questo aumento, ha detto il capo di AZZZ Rastislav Machunka, contribuirà al deterioramento del contesto economico, dopo il pacchetto di misure di risanamento del governo e la modifica al Codice del Lavoro da esso appoggiata. «Il tasso di disoccupazione fra i disoccupati di lunga durata aumenterà», ha pronosticato Machunka.

Gli ha risposto il Ministro dell’Economia Tomas Malatinsky, che era a capo dell’associazione fino all’inverno scorso: «Si tratta di un impegno sociale di questo partito [Smer-SD], quindi è un passo naturale».

(Red)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.