50 anni di oleodotto Druzhba, la Slovacchia festeggia con la Russia

La Slovacchia sta celebrando in questi giorni i 50 anni di cooperazione energetica con la russa Gazprom. Quest’anno cade il “giubileo” del lancio dell’oleodotto Druzhba (amicizia), ma ci sono altri compleanni tondi da festeggiare, come i 45 anni dalla prima fornitura di gas naturale dall’Unione Sovietica alla Cecoslovacchia tramite il gasdotto Bratstvo (fratellanza) e, infine, i 40 anni dal lancio del sistema di transito del gas Eustream.

Ai festeggiamenti, ricordati anche con una conferenza internazionale organizzata dall’Associazione slovacca del petrolio e del gas (SPaNZ) a Bratislava, hanno partecipato il vice presidente di Gazprom, Alexander Medvedev, il Ministro dell’Economia slovacco Tomas Malatinsky, amministratori delegati e direttori di numerose compagnie energetiche e non slovacche, membri del Parlamento, l’Ambasciatore russo in Slovacchia Pavel Kuznetsov e il vice presidente della Commissione Europea Maros Sefcovic.

I partecipanti hanno evidenziato come la partnership tra Gazprom e la Slovacchia sia cruciale per la sicurezza delle forniture di gas ai clienti europei e rappresenti un importante contributo allo sviluppo delle relazioni bilaterali tra Russia ed Europa. «Notiamo cambiamenti oggettivi nel mercato europeo e siamo pronti a confrontarci con essi. Ma, allo stesso tempo, siamo sicuri che ci sono principi che devono essere preservati, indipendentemente dalle fluttuazioni dei prezzi o dall’emergere di nuove fonti di energia. Questi sono i principi della libera concorrenza, della non discriminazione e del rispetto delle norme giuridiche», ha dichiarato Alexander Medvedev.

Ha poi ricordato come i due progetti di condotti energetici siano sopravvissuti a diverse crisi, politiche e finanziarie, e nonostante questo sono sempre stati in grado di fornire energia ai consumatori finali nell’Europa occidentale e centro-orientale.

Il ministro slovacco, oltre a commentare come nel tempo i condotti si siano dimostrati collaudati ed affidabili, ha anche menzionato il loro alto livello di sicurezza. Queste due aree insieme, ha detto Malatinsky, «rappresentano circa la metà del mix energetico della Slovacchia»: il petrolio greggio rappresenta il 21% e il gas naturale il 28% dell’energia slovacca.

Druzhba ha trasportato circa 700 milioni di tonnellate di petrolio greggio in Slovacchia nei suoi 50 anni di esistenza, ha detto il vice presidente di Transneft, Mikhail Barkov, mentre «il gasdotto Bratstvo ha trasportato 100 miliardi di metri cubi di gas naturale, soprattutto per la Slovacchia. E 2.200 miliardi di metri cubi di gas naturale attraverso il sistema di trasporto Eustream. Con un consumo medio annuo della Slovacchia di 5,4 miliardi di metri cubi, tale cifra sarebbe sufficiente per la Slovacchia per 410 anni», ha detto il presidente di SPaNZ, Pavol Janocko.

(Fonte Tasr, Agi)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google