La Slovacchia blocca l’importazione di alcool dalla Repubblica Ceca

Dopo i casi di avvelenamento in Slovacchia da alcol metilico contenuto in alcolici illegali prodotti in Repubblica Ceca, con otto persone ricoverate in condizioni stabili in ospedale (quattro delle quali dimesse proprio ieri), anche la Slovacchia ha deciso di bloccare l’importazione e la vendita di tutti i prodotti alcolici da quel Paese con contenuto di alcol superiore al 20 per cento.

Il Ministro della Salute Zuzana Zvolenska ha informato che il divieto è stato deciso da una commissione composta da ministri e rappresentanti di altri organi dello Stato. La decisione è stato richiesta dal caso avvenuto a Presov, che ha dimostrato come le segnalazioni dei media non siano sufficienti per evitare che la gente rischi l’intossicazione, in particolare per coloro che acquistano i prodotti via internet.

Il Ministro dell’Agricoltura Lubomir Jahnatek ritiene che il divieto di importazione di alcol dovrebbe rimanere in vigore fino a quando la Repubblica Ceca non riesce a riprendere il controllo della situazione. Oltre confine sono già morte per intossicazione da metanolo 22 persone e decine di altre hanno subito totale o parziale perdita della vista. Jahnatek ha criticato le autorità ceche, che hanno decretato il divieto di vendita di alcol nel loro Paese, ma non fanno nulla per proteggere le persone di fuori dei propri confini.

Il divieto di vendita in Slovacchia è scattato ieri, martedì 18 settembre, a partire dalle ore 17, ma alcune catene, come Billa, hanno iniziato anche prima a rimuovere le bottiglie di alcolici di produzione ceca dagli scaffali. Inoltre, l’amministrazione di Billa ha fissato un blocco ai codici a barre di quei prodotti, che quindi non possono passare le casse dei supermercati nemmeno in caso di errore dei commessi.

La misura di divieto è criticata dall’Associazione Slovacca del Commercio e Turismo, Il suo presidente Pavol Konstiak la definisce affrettata e sconsiderata, «presa in preda al panico». Non si sono fatti ritrovamenti di alcol adulterato ufficialmente importato in Slovacchia, ha detto, il che significa che i singoli individui non hanno accesso a tali prodotti nei negozi. «Il divieto avrà un impatto significativo sulla distribuzione», secondo Konstiak, con i piccoli dettaglianti in particolare che incorreranno in problemi dovuti alle misure del governo.

(Foto: nittpick@flickr)

(La Redazione)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google