Metanolo, Kazimir: stiamo preparando misure contro la contraffazione di alcolici

L’Autorità doganale slovacca e gli uffici regionali dell’Autorità per la Salute pubblica (UVZ) hanno intensificato i controlli in bar, chioschi e negozi al dettaglio vicino al confine ceco dopo il recente caso di manipolazione di alcolici con metanolo nella Repubblica Ceca, che ha provocato la morte di almeno 20 persone. La portavoce dell’Autorità per la Salute pubblica, Lenka Skalicka, ha detto che i cittadini dovrebbero evitare il consumo di alcol di origine sconosciuta. «Al momento, la soluzione migliore sarebbe l’astinenza», ha detto. Un totale di 120 controlli sono stati effettuati in cinque città e cittadine vicine al confine con la Repubblica Ceca, e per il momento i test hanno mostrato, almeno nei primi 27 casi, risultati negativi. Secondo il Ministro dell’Agricoltura Lubomir Jahnatek ci sono notizie che liquori prodotti con metanolo industriale si possono trovare anche in Slovacchia.

Il Ministro delle Finanze Peter Kazimir, intanto, ha detto ieri alla Televisione slovacca, nel corso del programma ‘O pat minut dvanast’, che la situazione in Repubblica Ceca è una “tragedia”. La decisione di vietare la vendita nell’intero Paese di bevande con contenuto alcolico superiore al 20% da venerdì è stata una decisione appropriata, secondo Kazimir. Il ministro ha annunciato la preparazione di diverse misure per impedire la produzione illegale di alcolici. Tra queste ci sarà la costituzione di una stamperia dello Stato presso la Zecca di Kremnica (regione di Banska Bystrica), che provvederà a stampare valori di bollo da applicarsi ai prodotti alcolici. «C’è un problema di falsificazione dei valori bollati», ha avvertito Kazimir. Oggi sono stampati da quattro o cinque stamperie private, ma esistono sul mercato «bolli contraffatti che possono essere incollati sulle bottiglie di tale veleno».

Un’altra misura comporterebbe l’introduzione di speciali codici invisibili sui bolli. Questo però richiederebbe alcune modifiche legislative per le quali il governo avrebbe bisogno dell’aiuto dell’opposizione. «Ci sono gli interessi fiscali dello Stato, ma prima di tutto vengono la vita e la salute delle persone», ha detto Kazimir. Il deputato Jozef Kollar del partito di opposizione Libertà e Solidarietà (SaS), che si confrontava con lui al programma televisivo, si è detto pronto a sostenere le modifiche di legge, proponendo l’istituzione di una commissione parlamentare per combattere l’evasione fiscale nel suo complesso.

(Fonte Tasr)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google