Si conclude il tour in Slovacchia a difesa della vita della Madonna di Czestochowa

Si è concluso il pellegrinaggio dell’icona della Madonna nera di Czestochowa attraverso la Slovacchia. A conclusione del „tour“ dedicatao alla difesa della vita, che si innesta all‘interno un pellegrinaggio in tutto il continente, l’Arcivescovo di Presov, mons. Jan Babjak, ha detto rivolgendosi ai fedeli nel corso di una cerimonia liturgica che «coloro che proteggono la vita dal concepimento fino alla morte naturale si rendono conto che da soli non hanno alcuna possibilità di vittoria contro la natura estremamente aggressiva dei tempi attuali che seminano morte. Per questo chiedono aiuto alla Madre di Dio, che anche oggi vuole proteggere le persone così come ha protetto il Figlio suo».

Il pellegrinaggio in Slovacchia si è svolto dal 31 agosto all’8 settembre nell’ambito del progetto “Da oceano a oceano”, volto a promuovere la “civiltà della vita e dell’amore”. Migliaia di fedeli slovacchi hanno partecipato all’iniziativa di preghiera a favore della protezione della vita, testimoniando la verità di Dio e mostrando così che i valori cristiani hanno ancora qualcosa da dire alla società. L’icona ha visitato 24 chiese cattoliche e ortodosse in tutta la Slovacchia e l’8 settembre è stata consegnata ai rappresentanti delle organizzazioni pro-vita dell’Ungheria dove continuerà il suo viaggio attraverso i 24 Paesi che partecipano al pellegrinaggio da Vladivostok a Fatima.

(Fonte SIR Europa)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.