Il Ministro degli Interni riferisce al Parlamento su Gorila: quintali di carta, nessuna accusa

Il Ministro degli Interni Robert Kalinak (Smer-SD) ha presentato ieri una relazione al Parlamento sullo stato delle indagini che riguardano il cosiddetto caso “Gorila”, un affaire di corruzione politica scoppiato alla fine dello scorso anno e che si riferisce a influenze del gruppo finanziario Penta sul mondo politico e in particolare sulla campagna di privatizzazioni degli anni 2005-2006. Il dossier Gorila contiene le presunte trascrizioni di conversazioni tra politici slovacchi e uomini d’affari che sarebbero state registrate in un appartamento del centro di Bratislava dalle spie del servizio di intelligence slovacco SIS.

Nel suo intervento, Kalinak ha detto che nonostante gli investigatori abbiano interrogato circa 50 testimoni e abbiano raccolto qualcosa come 60.000 pagine di prove documentali, non è ancora possibile incriminare nessuno in particolare. Il ministro ha confermato che la squadra di polizia investigativa è ancora al lavoro e che la sua cooperazione con altre parti dell’apparato statale sta procedendo correttamente.

Kalinak dovrà ripresentarsi in Parlamento in gennaio con un’altra relazione sull’inchiesta. Il deputato Daniel Lipsic, Ministro degli Interni nel governo precedente, ha detto che la squadra investigativa, nel suo sforzo di arrivare alla verità, non sente il sostegno del governo, del Ministero degli Interni o del Corpo di Polizia sopo le dichiarazioni del Primo Ministro Robert Fico e del Ministro degli Interni sul caso.

Gli avvocati di Jaroslav Hascak, il socio di Penta il cui nome figura nel dossier quale il principale regista delle connessioni tra politica e finanza, hanno protestato dicendo che la relazione del ministro ai parlamentari sarebbe stata in contrasto con la Costituzione; nessuna legge consente a un ministro di riferire su un’indagine in corso, dicono, e solo un investigatore o un pubblico ministero può farlo.

Dopo la sua audizione, Kalinak ha detto ai media che è «fiducioso che la squadra [investigativa] riuscirà a mettere insieme il mosaico che tutti noi vogliamo vedere». A sentir lui su questo caso sta lavorando la più grande squara di investigatori mai vista nella storia della Slovacchia. Secondo l’autore del rapporto, il Procuratore speciale Dusan Kovacik, è impossibile dire quando l’indagine sarà completata.

Il dossier Gorila, pubblicato su internet poco prima del Natale 2011, descrive l’influenza politica del gruppo Penta sulle decisioni politiche nel 2005 e 2006, con nomine di dirigenti delle imprese statali, comitati di privatizzazione, e le vaste relazioni della politica con il business e i servizi di sicurezza. I servizio segreto SIS ha in effetti condotto una operazione dal nome in codice Gorila in quegli anni, ma a tutt’ora l’autenticità del documento non sarebbe ancora stata verificata.

(Fonti Sme, Sita)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google