Sciopero insegnanti statali, prevista domani un’adesione massiccia

Circa il 90% degli insegnanti e docenti delle scuole materne ed elementari, l’80% delle scuole secondarie e circa un terzo del personale docente nelle università ha intenzione di prendere parte allo sciopero nazionale fissato dai sindacati di settore per domani, giovedì 13 settembre. Non aderirà,invece, l’Associazione slovacca delle scuole cattoliche, che non ha gradito le richieste fatte al Ministero dell’Istruzione e al governo dai sindacati degli insegnanti per cambiare le regole di finanziamento delle scuole. Vorrebbero che lo Stato finanziasse soltanto le scuole pubbliche.

Il partito di opposizione Libertà e Solidarietà (SaS) ha espresso il proprio sostegno alla decisione di scioperare, spiegando che le misure approvate dal governo di Robert Fico potrebbero influenzare negativamente le condizioni di vita degli insegnanti, i cui stipendi non saranno incrementati dell’ammontare previsto dal precedente governo (del quale SaS era parte SaS). Il capo del partito, Richard Sulik, ha fatto l’esempio di una insegnante, Zdenka, che ha due figli e guadagna 600 euro al mese. Guadagna anche altri 80 euro in un centro di istruzione come insegnante part-time. Tolti tasse e contributi, a Zdenka rimangono 587 euro al mese per vivere, ma dopo l’entrata in vigore delle modifiche del governo le rimarranno appena 557 euro, ha detto Sulik ai media.

Gli stipendi nella scuola slovacca sono i più bassi di tutti i trentacinque paesi dell’OCSE, secondo uno studio recente. Il che vale soprattutto per gli insegnanti di scuole materne, elementari e secondarie. La Slovacchia occupa l’ultimo posto anche per gli stipendi degli altri dipendenti con istruzione superiore.

Lo sciopero è stato deciso dopo anni di malcontento, poiché non vi è alcun segnale che la situazione potrebbe cambiare. Le richieste comprendono una revisione del bilancio per aumentare gli stipendi del personale del settore istruzione, di almeno il dieci per cento. I sindacalisti dicono che lo sciopero sarà l’azione di protesta più forte mai vista dato che anche gli insegnanti di asili e scuole superiori hanno intenzione di aderire.

(foto illustrativa, hnonline.sk)

(Fonte Tasr, La Redazione)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google