Il brulicare di centri commerciali cambia le abitudini degli slovacchi

È in atto un vasto cambiamento nelle abitudini di acquisto degli slovacchi con il rapido espandersi del numero di centri commerciali nelle città e cittadine. Un sondaggio recente dell’agenzia GfK attesta che le persone, e in particolare le famiglie, non si recano nei centri commerciali soltanto a fare la spesa, ma vi trascorrono il loro tempo libero, divertendosi e rilassandosi. L’indagine mostra che tre slovacchi su quattro vanno in un centro commerciale almeno una volta al mese e ogni volta vi spendono una media di 52 euro.

In Slovacchia ci sono 79 moderni centri commerciali, in aumento di 27 rispetto a quelli del 2009, mentre il numero dei negozi in affitto è aumentato nello stesso periodo di 500. Bratislava, con i suoi 17 centri commerciali, è considerata come il paradiso dello shopping, e la Slovacchia occidentale ne può vantare in totale 49. «Il numero minore di centri commerciali si trova nella Slovacchia centrale, 14, mentre nella Slovacchia orientale ce ne sono 17», dice Anna Buzinkay di GfK Slovakia.

La gran parte dei negozi situati nei centri commerciali (36%) vendono capi di abbigliamento, ma la quota complessiva di questo segmento si è ridotta di 4 punti percentuali in un confronto con il 2009. «D’altra parte, la categoria ‘merci’ – che include librerie, farmacie, negozi di giocattoli, fiorerie e così via – è quella che segnala il maggiore incremento nel numero di negozi, 170.», dice la Buzinkay.

(Red)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.