Rom slovacchi ricevono sussidi sociali in Gran Bretagna per figli inesistenti

La polizia britannica ha inviato ai colleghi slovacchi circa 1.400 passaporti e certificati di nascita che sono stati confiscati a slovacchi provenienti dagli insediamenti rom nella Slovacchia orientale, che avevano falsificato i documenti per ricevere prestazioni sociali per bambini che non esistono, è stato scritto lunedì in un articolo pubblicato sul sito web di notizie locali kosice.korzar.sme.sk. La truffa contava sul fatto che le autorità britanniche di solito non controllano il numero dei bambini che i richiedenti di assistenza sociale effettivamente hanno a loro carico.

Non è escluso che dietro alla mega-frode ci sia un gruppo organizzato, che potrebbe avere sede in Gran Bretagna o in Slovacchia. Secondo il sito web, le autorità slovacche avevano già ricevuto una mail simile dalla Gran Bretagna con un elenco di circa 300 passaporti e 400 certificati di nascita. Sarebbe del resto stato affermato che alcuni truffatori in Gran Bretagna diversi anni fa vendevano moduli stampati di certificati di nascita slovacchi per 100 euro ciascuno.

Le autorità britanniche non hanno ancora quantificato i danni causati al sistema di previdenza sociale del Paese, ma si stima che si tratti quasi certamente di centinaia di migliaia di sterline.

(Red)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google