Il Governo Fico ha nominato il nuovo capo dell’Autorità per gli appalti

La Radicova ha confermato ieri, nel corso di una telefonata con l’attuale Premier Fico, che l’Autorità di controllo degli appalti pubblici (UVO) sarà guidata da un membro designato dall’opposizione. «Il Primo Ministro Robert Fico mi ha chiamata oggi, chiedendo se è ancora da ritenere valida la guida di UVO da parte dell‘opposizione. La mia risposta è stata sì. Tutti gli istituti che erano guidati dall‘opposizione continueranno ad essere nelle mani dell’opposizione», ha assicurato la Radicova. Fico aveva anche chiesto se poteva nominare il suo candidato a quella carica durante l’ultima seduta del suo gabinetto che si tiene oggi 7 Luglio, e la Radicova si è detta d’accordo.

Stamane infatti, nel corso dell’ultimo Consiglio dei Ministri del Governo uscente, è stato nominato a capo dell’Autorità per gli appalti pubblici, con effetto immediato, Roman Sipos. Come suo vice è stato  chiamato Marek Vladar.

Nel mandato di Governo attuale la carica era detenuta da Bela Angyal, candidato del partito di etnia ungherese SMK, passato verso fine legislatura a Most-Hid, e nonostante la scadenza a Marzo Fico gli aveva rinnovato la carica fino alle elezioni generali in quanto, secondo il Premier uscence, la carica compete all’opposizione e il nuovo presidente non poteva essere nominata prima delle elezioni del 12 Giugno.

(Fonte TASR)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.