Telecom: TUSR si prepara all’asta per le frequenze 900, 1800 e 2600 MHz

L’autorità slovacca per le telecomunicazioni (TUSR) ha informato di stare esaminando il mercato per coordinare la conclusione delle licenze nelle bande di frequenza 900 e 1800 MHz. TUSR mira a includere queste frequenze in una asta che è prevista per il 2013, ove saranno offerti blocchi disponibili per due operatori per il periodo 2021-2026. Nel 2026, poi, tutte le bande 900 e 1800 MHz saranno di nuovo messe all’asta.

TUSR intende aprire un dibattito pubblico su questa proposta. Un simile procedimento è stato utilizzato dal regolatore svizzero Bakom, che nel 2011 ha premiato i blocchi di frequenza 900 MHz e 1800 MHz, con validità a partire dal 2014 e i blocchi in banda 2100 MHz con validità dal 2017. Gli esperti di TUSR parteciperanno a un workshop organizzato da Bakom sul tema a metà settembre.

TUSR per il momento ha lanciato una gara d’appalto per la selezione di un consulente internazionale che fornisca il supporto di esperti e consulenza nella fissazione di un prezzo per un’asta elettronica per blocchi nelle frequenze 800, 1800 e 2600 MHz.

(Red)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.