Aumentano gli anziani con disturbi mentali nelle case di riposo

Un articolo dell’edizione odierna di Sme avverte che c’è un forte aumento del numero di anziani che vivono in case di riposo – o che chiedono di esservi ammessi – ai quali sono stati diagnosticati disturbi psichiatrici. La cosa è stata confermata al quotidiano dalla maggior parte delle organizzazioni che gestiscono questo tipo di strutture in tutta la Slovacchia.

Nella regione di Zilina ben il 62% delle persone che vivono in case per anziani soffrono di malattie psichiatriche. In tutta la Slovacchia c’è stato un aumento del 30-40% del numero di diagnosi di malattie psichiatriche in case di riposo nel corso negli ultimi anni.

Secondo l’esperto capo del Ministero della Sanità per la psichiatria, Ivan Doci, questi sviluppi sono dovuti essenzialmente a quello che egli chiama “disgregazione delle famiglie multi-generazione”, che lascia gli anziani senza aiuto quando muore il coniuge. Questa circostanza produce un peso psicologico che viene a pesare sul loro stato d’animo.

Per cercare di arginare il problema, l’organizzazione delle case di riposo di Nitra prevede l’istituzione di una rete di 11 strutture specializzate nei prossimi tre anni dove trattare le persone con disturbi mentali con l’utilizzo di personale appositamente addestrato.

(Fonte Sme)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.