Costituzione: dopo vent’anni ha bisogno di un restyling

Tra le ragioni per cui il Movimento Cristiano-Democratico (KDH) non votò a favore della Costituzione in Parlamento il 1° settembre 1992, ha detto nei giorni scorsi Jan Carnogursky – allora presidente di KDH (1990-2000) – vi era nel testo la mancanza di garanzie per i diritti umani, tra i quali il diritto alla vita. Secondo Carnogursky, la Costituzione ancora non garantisce il diritto alla vita in misura sufficiente. «La Costituzione è stata modificata più volte da allora, ma sono state per lo più apportate semplici modifiche tecniche», ha detto.

Oltre a Carnogursky, durante il fine settimana che ha segnato i 20 anni dalla data della sua approvazione, sono stati anche altri i politici che hanno espresso il desiderio di revisionare la Costituzione della Slovacchia. Tra questi, anche il Presidente del Parlamento, Pavol Paska (Smer-SD) e l’ex Pavol Hrusovsky (vice presidente di KDH). I due politici, presenti al programma di politica “O 5 Minut 12” sulla tv statale RTVS, hanno entrambi concordato che la legge costituzionale potrebbe aver bisogno di aggiornamenti. Hrusovsky si è anche spinto a ipotizzarne una revisione globale, proponendo di includervi principi come la tutela della famiglia tradizionale e del matrimonio.

La discussione politica si è anche concentrata sulla eventuale necessità di modifiche per la nuova situazione in Europa, con il Paese che potrebbe dover cedere parte della sua sovranità per gli sviluppi dell’Unione Europea e della Zona Euro. Il Presidente Gasparovic ha detto al canale televisivo TA3 che «in questa grave situazione economica e finanziaria in Europa, e non solo in Europa, paesi come la Slovacchia, che non possono esistere senza la cooperazione, il commercio estero e gli investimenti, devono prendere in considerazione una tale possibilità». Anche Hrusovsky pensa che la Slovacchia dovrà rinunciare ad almeno un certo grado di sovranità in materia economica a favore di un’Europa prospera, soluzione che secondo Pavol Paska è l’unica possibile. Paska ha anche espresso l’opinione che il Il capo dello Stato, quale istituzione eletta direttamente dai cittadini, debba avere più poteri. A questo proposito il Presidente Gasparovic ha suggerito, tramite il portavoce Michal Trubac, che il Presidente della Repubblica debba poter avere l’iniziativa legislativa in futuro, e possa dunque presentare leggi in via autonoma.

Intanto, a valere dal 1° settembre 2012, è entrato in vigore l’ultimo emendamento costituzionale approvato prima delle ferie estive: da ora i deputati non saranno più coperti dalle immunità parlamentari, nemmeno per i reati penali, salvo il fatto che l’arresto deve comunque essere sottosposto alla valutazione del Parlamento.

(La Redazione)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google