La destra si prepara, in autunno i negoziati per un candidato unico a Presidente della Repubblica

L’opposizione slovacca di centro-destra sta riscaldando i muscoli per la campagna presidenziale del 2014, e secondo più fonti dei seri negoziati tra i cinque partiti potrebbero iniziare questo autunno. SDKU-DS ha fatto sapere che darà il suo sostegno soltanto a un candidato che abbia la concreta possibilità di sconfiggere il candidato Smer. «Deve essere un candidato non solo capace di battersi, ma anche di vincere», ha detto il capogruppo parlamentare SDKU Ludovit Kanik, sottolineando che si deve trattare di «una persona perbene, capace», e che ha «quello che serve per battere un candidato Smer».

Secondo molti, Pavol Hrusovsky è un potenziale candidato dei cristiano-democratici (KDH), ma il partito non ha ancora deciso. Juraj Miskov, capogruppo di Libertà e Solidarietà (SaS) crede che invece di nomi ci sia bisogno di parlare dei criteri per un candidato comune della destra, che anche SaS possa sostenere. Il partito, peraltro, avrebbe una sua idea per un candidato “al di sopra di ogni sospetto”, ovvero Andrej Kiska, finanziere e fondatore della fondazione Dobry Anjel (Angelo Buono).

Il partito Most-Hid ritiene fondamentale l’unità tra i partiti di centro-destra per sostenere un unico candidato. Igor Matovic, leader di Gente Comune e Personalità Indipendenti (OLaNO) ha recentemente affermato che nessun politico dovrebbe essere candidato alla presidenza e ha invitato i partiti a non nominare nessuno e lasciare la questione alla gente comune.

Secondo la Costituzione slovacca, un candidato deve avere più di 40 anni e raccogliere le firme di 15 deputati o 15.000 cittadini per essere ammesso alla corsa. Al momento l’unico che ha espresso ufficialmente la sua intenzione di porre la sua candidatura è il fondatore KDH ed ex Premier Jan Carnogursky. Tra gli altri potenziali candidati ci sono l’attuale Primo Ministro e leader di Smer, Robert Fico, l’ex presidente KDH e del Parlamento Pavol Hrusovsky, l’ex Ambasciatore negli Stati Uniti Martin Butora e Andrej Kiska, che ha mostrato nell’ultimo sondaggio dell’agenzia Focus un lusinghiero 13,9%, piazzandosi direttamente dietro l’ex Premier Iveta Radicova e Robert Fico.

(Nella foto: Palazzo Grassalkovic, sede della Presidenza della Repubblica)

(Fonte Tasr, La Redazione)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.