Mello fa causa al Belize per la revoca del suo permesso di residenza

Karol Mello, il latitante accusato di aver commesso almeno tre omicidi in Slovacchia nel 2003-2004, ha presentato una querela contro il governo del Belize per la revoca del suo permesso di soggiorno permanente. L’uomo, in fuga da tempo, era stato rintracciato dall’Interpol e arrestato dalla polizia del Belize l’11 luglio. Nonostante il tentativo di una rapida estradizione verso la madrepatria, il legale di Mello ha trovato una serie di cavilli legali che hanno fatto rilasciare il suo cliente il 3 agosto. Riarrestato dalle autorità dell’immigrazione con l’accusa di aver violato due leggi sull’immigrazione relative al suo passaporto slovacco usato per ottenere la residenza in Belize, passaporto che in Slovacchia gli era stato nel frattempo invalidato, e di spergiuro avendo Mello dichiarato di non avere alcuna pendenza penale in patria. È però stato di nuovo liberato il 20 agosto da un giudice che ha ritenuto deboli le accuse contro di lui.

Il Ministero dell’Immigrazione del Belize ha poi annullato il suo permesso di soggiorno, giustificando la cosa con il fatto che Mello lo ha ottenuto con false dichiarazioni, e ora l’avvocato di Mello ha fatto querela, adducendo che il suo cliente vuole rimanere in Belize comunque, ed è pronto ad accettare le conseguenze possibili.

Mello era parte del sottobosco della criminalità organizzata di Bratislava nei primi anni Duemila, quando secondo le accuse è stato coinvolto nel 2003 nell’omicidio a Petrzalka del capo della banda dei Pitovci, e l’hanno successivo avrebbe ucciso una madre con il figlio adolescente a Most pri Bratislave, mentre l’obiettivo era un ex poliziotto che invece si è salvato.

(La Redazione)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google