Slovensky Grob: parte la stagione dell’husacina, appuntamento gastronomico con l’oca

Si stanno scaldando i motori nel villaggio di Slovensky Grob, a pochi chilometri da Bratislava, per la dodicesima edizione di “porte aperte a Slovensky Grob”, ovvero l’avvio della stagione dell’oca (husacina) le cui specialità d’oca e anatra sono ben note a tutti gli abitanti della capitale. La gilda locale ha informato che la stagione prenderà il via sabato 1° settembre, con praticamente ogni famiglia del villaggio impegnata in questa attività, una sagra dell’oca a ciclo continuo che durerà come solito per tutto l’autunno, a disposizione dei gastro-sfiziosi slovacchi e non, ma soprattutto di chi non teme valori di colesterolo alto. Oltre alle case che fanno riferimento alla corporazione degli allevatori d’oca, ovviamente anche ristoranti e “trattorie” del villaggio faranno la loro parte.

Il via alla stagione dell’oca darà l’occasione ai golosi di scegliere tra le specialità tradizionali di carne d’oca o di anatra arrosto, le tipiche frittelle di patate (lokše) ripiene del delizioso fegato intero, a tocchetti o ridotto a patè delle oche ingrassate nei numerosi allevamenti della zona, o anche con grasso d’oca, il tutto accompagnato da contorni di peperoni piccanti e kapusta (cavolo, entrambi hanno anche l’importante funzione di sgrassare il pasto) e buon vino locale dei Piccoli Carpazi. Le oche offerte sono davvero a chilometro zero: vengono infatti ingrassate nei numerosi allevamenti della zona, spesso addirittura nel cortile delle case private che le offrono a menu.

In occasione dell’apertura di stagione Slovensky Grob offre spettacoli musicali e servizi di bus che saranno a disposizione dei visitatori per riportarli a casa nella capitale, e saranno anche intensificate le convenzioni con compagnie di taxi per chi vuole bere (è praticamente un obbligo…) senza incorrere in multe salate, dato che la polizia è pronta all’appuntamento così come i buongustai … Non è infrequente anche organizzare macchinate di persone con un autista astemio che si occupi del viaggio, o veri e propri pullmini noleggiati all’uopo magari per eventi aziendali.

La carne d’oca Made in Slovensky Grob, che ha ormai oltre un secolo di tradizione, gode di una buona reputazione internazionale, e non è spettacolo raro vedere personaggi stranieri venire a gustare la gastronomia locale. Per esempio, come racconta la presidente della gilda degli allevatori Jana Hamorova, un paio d’anni fa arrivarono in visita circa 1.200 persone di Hong Kong.

Per l’Open Day (1/9/2012 dalle 11:00 alle 21:00) si potrà acquistare un biglietto, disponibile anche sul posto il giorno stesso, che dà diritto di entrare in una qualunque delle otto case della gilda e consumare 200 grammi d’oca con due frittelle e contorno a un prezzo simbolico. È possibile anche consumare senza biglietto, in questo caso si dovrà pagare il prezzo pieno degli alimenti.

Al di fuori dell’inaugurazione della stagione, è sempre necessario prenotare un posto con largo anticipo, soprattutto nel caso di comitive numerose. La gilda ha infatti una capienza limitata, anche per il fatto che l’oca viene arrostita e sfornata sul momento. Consultare l’elenco dei ristoratori per maggiori dettagli.

Per approfondire l’argomento vedi l’atmosfera dei sapori autunnali.

(Fonte Turismo Slovacchia)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google