Fico: vogliamo essere i seguaci di Alexander Dubcek

Smer sta cercando di dare un volto umano a una società contemporanea basata sul pluralismo, democrazia e stato di diritto, secondo il Primo Ministro Robert Fico, proprio come Alexander Dubcek, il leader della Primavera del 1968, ha cercato di realizzare un “socialismo dal volto umano”. L’equiparazione, per la verità un po’ azzardata, era parte del discorso che Fico ha tenuto nella cerimonia che martedì lo ha visto posare corone di fiori sulla tomba di Dubcek, morto nel 1992, al cimitero di Slavicie udolie, a Bratislava.

«Sono contento che dopo il 1989 Alexander Dubcek si sia apertamente identificato con le idee della democrazia sociale. Così, è un onore per noi poter dire di voler essere i seguaci di quello che Alexander Dubcek ha detto e fatto nel 1967-68», ha detto il Premier commemorando l’occupazione della Cecoslovacchia da parte del Patto di Varsavia il 21 agosto 1968. L’occupazione ha provocato danni permanenti al futuro della Slovacchia, ha sottolineato. Se il processo di riforma fosse continuato allora, la Slovacchia oggi sarebbe un Paese diverso.

(Red)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google