Beblavy: alcune banche slovacche addebitano ai clienti costi che sono illegali

Alcune grandi banche della Slovacchia non stanno presumibilmente rispettando la legge e fanno pagare ai clienti commissioni straordinarie per l’estinzione anticipata dei loro mutui, ha detto giovedì in una conferenza stampa il deputato SDKU-DS Miroslav Beblavy, affermando di aver ricevuto denunce da parte di un certo numero di persone in tutto il Paese.

«Queste commissioni sono a volte incluse in pacchetti, e talvolta raggiungono più di 100 euro», ha detto. Il suo partito, SDKU, aveva abolito questa pratica nel corso dello scorso mandato 2010-12.

Secondo Beblavy sono stati segnalati casi a Presov, Nitra, Bratislava e Kosice. Gli addebiti non sono definiti direttamente come spese per il rimborso anticipato (perché vietate dalla legge), ma come oneri per rettifiche delle condizioni contrattuali, emissioni di documenti suppletivi o altre simili definizioni. Beblavy non ha voluto indicare i nomi delle banche incriminate, sostenendo che i sospetti non sono ancora stati confermati.

Il deputato ha inviato una lettera al Ministero delle Finanze e alla Banca Centrale Slovacca (​​NBS) per chiedere loro di approfondire la questione e scoprire se le accuse sono vere. «Se lo fanno, [ho chiesto loro] di multare le banche, ma, soprattutto, di garantire che non accada di nuovo in futuro».

(Red)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.