Olimpiadi: la Slovacchia lascia Londra con l’amaro in bocca e senza l’oro sperato

La squadra olimpica slovacca non ha fatto quella figura che molti si aspettavano ai Giochi Olimpici di Londra. A Pechino, nel 2008, la Slovacchia portò a casa 6 medaglie – 3 erano d’oro – quest’anno il suo medagliere si è fermato a 4, che è storicamente il peggior risultato dopo l’indipendenza del Paese nel 1993. E peraltro non sono arrivati ori, nonostante le forti aspettative.

Il capo della squadra olimpica slovacca Lubor Halanda ha commentato mesto che sicuramente la Slovacchia «non ha entusiasmato nessuno alle Olimpiadi». Ma i risultati delle prestazioni degli atleti slovacchi, denuncia, «riflettono le condizioni che il nostro Stato e la nostra società hanno riservato al mondo dello sport negli ultimi 23 anni. Se la situazione non cambia non potremo aspettarci risultati migliori in futuro». Le organizzazioni sportive in Slovacchia devono svolgere un ruolo più importante per potenziare le prestazioni dei nostri atleti, pensa Halanda.

Il miglior risultato a Londra lo ha prodotto Zuzana Stefecekova, che ha vinto la medaglia d’argento nel tiro al piattello, dietro all’impareggiabile emiliana Jessica Rossi che ha fissato il nuovo record da battere: 99/100. Le altre tre medaglie slovacche sono di bronzo, e vanno al canoista Michal Martikan (nello slalom C1, disciplina che già gli aveva dato 2 ori e 2 argenti in passato), ai gemelli Peter e Pavol Hochschorner (canoa slalom C2, dopo i 3 ori già vinti in altre edizioni), e l’ultimo bronzo a Dana Bartekova nello skeet. Si confermano dunque il tiro e la canoa i due sport più medaglisti degli atleti slovacchi.

Dana Bartekova, peraltro, ha anche un altro motivo per gioire: è stata eletta membro della Commissione degli atleti, organismo consultivo del CIO, il Comitato olimpico internazionale, ottenendo oltre un terzo dei 2.295 voti, un «successo altrettanto importante per me quanto l’aver ottenuto la medaglia di bronzo alle Olimpiadi», ha detto l’atleta emozionata. «Il fatto di essere stata eletta membro della Commissione atleti del CIO non mi dà solo gioia e felicità, ma anche un dovere di grande responsabilità. Da rappresentante degli sportivi è ora mio dovere di rappresentarli al meglio che posso».

In base al progetto di bilancio statale per il 2013, le risorse allocate per lo sport slovacco ammontano a oltre 36 milioni di euro, un incremento dello 0,27% (96mila euro) rispetto a quest’anno. Lo si ricava dalla proposta di bilancio 2013-15 pubblicata dal Ministero delle Finanze giovedì. Lo sport viene finanziato dal bilancio dei Ministeri dell’Istruzione, Difesa e Interni.

(Fonte Slovensky Rohzlas)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google