Il rapporto di Kalinak al Parlamento sulle indagini dello scandalo Gorila probabilmente rimandato

Alla fine, la relazione sulle indagini in corso nel caso Gorila probabilmente non sarà presentata durante la sessione corrente del Parlamento, come confermato nei giorni scorsi dai capigruppo dell’opposizione dopo un incontro con il Presidente del Parlamento Pavol Paska (Smer-SD). Il rapporto dovrebbe essere formalmente presentato dal Ministro degli Interni Robert Kalinak (Smer-SD) alla sessione di settembre.

La ragione per questo ritardo si trova nelle obiezioni sollevate dal legale del socio partner del gruppo finanziario Penta Jaroslav Hascak, il cui nome è uno dei più citati nel dossier di presunte intercettazioni realizzate, si crede, dal servizio di intelligence slovacco SIS tra il 2005 e il 2006, che documenterebbero vasti legami tra imprese e politica, con la corruzione quale protagonista assoluto. Dusan Durik, avvocato che rappresenta il gruppo finanziario Penta, aveva diffidato a fine luglio il Ministro Kalinak dall’intervenire nel procedimento penale informando i legislatori sullo stato delle indagini.

Il Parlamento è in attesa, su richiesta del deputato Alojz Hlina di Gente Comune (OLaNO), di ascoltare la relazione del Ministro Kalinak sull’inchiesta che ha finora prodotto 60.000 pagine di documentazione, e comprende le interrogazioni di 50 testimoni, senza però ancora arrivare a prove sufficienti per accusare nessuno.

Kalinak avrebbe detto si essere deciso a non fare marcia indietro. «Credo che il capo della squadra investigativa, così come il Procuratore speciale, siano perfettamente consapevoli di come formulare e redigere la relazione. Perciò, presenterò il documento in quella forma in Parlamento», ha detto.

(Red)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google