Bubenikova, il Ministero chiede sua testa a Commissione UE

La Commissione Europea avrebbe nominato l’ex capo del Fondo di proprietà nazionale (FNM), Anna Bubenikova, quale uno dei tre consiglieri che devono suggerire alla Grecia come organizzare la privatizzazione delle proprietà dello Stato. La Bubenikova, ha riferito l’attuale gestione del Ministero delle Finanze a guida Smer-SD, è stata consigliata dall’ex Ministro delle Finanze Ivan Miklos, corrente deputato per l’Unione democratica e cristiana slovacca (SDKU-DS), già nel mese di luglio 2011. Il ministero ha sottolineato come la la nomina non sia stata approvata al tempo né dal governo né dal Parlamento.

Sempre nel luglio 2011, la Bubenikova è stata nominata dalla Commissione Europea nel collegio di tre “saggi” della Troika (CE, BCE e FMI) per le privatizzazioni della Grecia, ha confermato a Tasr Andrej Kralik, portavoce dell’Ufficio di Rappresentanza della CE in Slovacchia. Kralik ha aggiunto che i membri del collegio dovrebbero soddisfare determinati criteri – non solo in termini di competenza, ma anche di etica e morale. Non ha però detto se il mandato della funzionaria slovacca potrebbe essere soggetto a una valutazione.

Il 2 agosto la tv privata Markiza ha trasmesso un servizio dando la notizia del nuovo incarico della Bubenikova, ben un anno dopo la nomina, che era evidentemente stata tenuta sottotraccia. La cosa che stona enormemente con questa funzione a livello europeo è che l’ex presidente dell’agenzia di privatizzazione slovacca FNM è una dei principali sospettati nel dossier di indagine Gorila, il caso delle presunte trascrizioni di registrazioni fatte dall’agenzia di intelligence slovacca SIS che mostrano un vasto livello di corruzione ad alto livello politico negli anni 2005-2006. La Bubenikova fu licenziata dal precedente governo a gennaio, dopo che il dossier venne alla luce dell’opinione pubblica poco prima di Natale 2011.

Con una boutade tipica nel suo stile, l’attivista e oggi deputato Alojz Hlina (Gente Comune e Personalità Indipendenti / OLaNO) ha portato all’ambasciata della Grecia in Slovacchia una copia del libro di recentissima uscita Gorila pubblicato dal giornalista di inchiesta Tom Nicholson. Secondo Hlina, il libro contiene una serie di affermazioni che potrebbero essere di grande interesse per la Grecia. I greci, ha affermato, dovrebbero conoscere il passato della persona che dovrebbe aiutarli a ripagare i loro debiti.

Ora Il Ministero delle Finanze pare intenzionato a chiedere al gruppo di lavoro dell’Eurogruppo di richiamare Anna Bubenikova dalla carica di consigliere del fondo privatizzazione della Grecia. La ragione sarebbe il ragionevole «dubbio sull’aspetto etico della sua nomina, che provoca anche la sfiducia nei cittadini», come si legge in una nota. Il ministero intende sottolineare che la Bubenikova fu già licenziata dal precedente governo dalla carica di capo dell’agenzia di privatizzazione del governo slovacco. Un altro dei membri del collegio di consulenti, Greg Dounis, ha detto a Novy Cas che la Bubenikova aveva già pensato di lasciare autonomamente il Consiglio quando fu rimossa dall’FNM. Ora la questione è tutta nelle mani della Commissione Europea.

(La Redazione, Fonte Tasr)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google