Il cinema italiano in lingua originale anche in Slovacchia, in tv

Segnaliamo, per gli italiani in Slovacchia, ma anche per gli slovacchi che vogliono migliorare il proprio italiano, un nuovo canale televisivo di grande interesse per tutti gli amanti del (buon) cinema. Film Europe Channel (www.filmeuropechannel.eu), nato ufficialmente nell’autunno scorso, è una tv tutta dedicata al cinema europeo – in lingua originale e con sottotitoli in slovacco o ceco – con una programmazione di circa 20 ore al giorno, a partire dal mattino fino a notte fonda.

Nel ricco calendario quotidiano di Film Europe Channel si possono trovare molti film d’autore dell’Europa occidentale, con Italia, Francia, Germania e Gran Bretagna fanno un po‘ la parte del leone, ma molte cose interessanti vengono proprio da paesi che meno ti aspetti: sono quasi 50 le nazioni europee rappresentate da almeno un campione della propria filmografia, spesso di altissimo livello autoriale.

Per vedere il canale FEC sul proprio televisore di casa (in Slovacchia, ma penso anche in Repubblica Ceca), vedere a questo link i parametri tecnici. In ogni caso, il canale si può trovare alla frequenza di 12 109,5 MHz, ed è compreso in gran parte dei pacchetti di abbonamento via cavo come Magio e altri.

L‘editore del canale televisivo, la società Film Europe, è una media company dinamica, con uffici a Praga, Budapest, Bratislava e rappresentanze a Londra e Cannes. Con il suo fondatore e Ceo, Ivan Hronec, da molti anni nel settore, Film Europe è impegnata nel finanziamento, sviluppo e produzione, distribuzione, vendita e diffusione di film europei, in particolare dell’Europa centro-orientale. Il suo canale televisivo esclusivo Film Europe Channel si vanta di essere il primo canale a pagamento che trasmette cinema esclusivamente europeo di quasi tutti i 50 paesi della grande Europa.

Tanto per darvi un assaggio del cinema italiano trasmesso da FEC, solo oggi sono in programmazione, tutti in lingua originale, „Io e il Duce“ di Alberto Negrin, „Il principe di Homburg“ di Marco Bellocchio, „Cercando Sophia“ di Danilo Satta e Roberto Olla, „I demoni di San Pietroburgo“ di Giuliano Montaldo. Insomma, niente male, no?

(P.S.)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google