Giovani volontari stranieri occupati nel ripristino dei castelli slovacchi

Come ormai accade ogni anno, oltre un centinaio di giovani provenienti da Europa, Asia e Nord America stanno lavorando in queste settimane in Slovacchia, coinvolti in progetti a beneficio del Patrimonio culturale nazionale slovacco, in particolare nella ristrutturazione e ripulitura dei castelli.

«I volontari stranieri venuti in Slovacchia, tra l’altro da Canada, Corea, Taiwan e Giappone, stanno contribuendo alla ristrutturazione di vari castelli, e stanno aiutando a scoprire un antico insediamento minerario … partecipando ad attività ambientali», ha detto Zuzana Dorcikova dell’associazione civica INEX Slovakia all’agenzia di stampa Tasr. Questa associazione organizza i cosiddetti “campi di lavoro” in Slovacchia, che sono campi internazionali di volontariato. «I workcamps uniscono persone provenienti da ambienti diversi, concentrandole su micro-progetti dei quali potranno godere le comunità locali», ha spiegato la Dorcikova.

Oltre al lavoro a favore delle cittadinanze locali, i partecipanti potranno nel contempo anche conoscere il Paese che li ospita, le sue tradizioni, la cultura e, non ultima, la cucina. I prossimi campi di lavoro si svolgeranno nella Slovacchia orientale presso i castelli di Saris, Sebes, Kapusany (tutti nella regione di Presov) e Obisovce (nella regione di Kosice).

Nella foto il Castello di Levice (slovakia-travel).

(Fonte Tasr)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.