Peter Sagan, un limpido talento come se ne vedono pochi

Tempo di Olimpiadi, e tempo di previsioni. Gli slovacchi sono certi che l’eroe in maglia verde del Tour de France Peter Sagan porterà loro fortuna, e ben il 41% di loro si aspetta che il giovane ciclista (classe 1990) porti a casa una medaglia. Di quale colore, beh, faccia un po’ lui. Questa percentuale viene da un sondaggio condotto da UPC Broadband Slovakia su un campione di 675 suoi clienti e pubblicata oggi.

Dunque, Sagan quale uno dei papabili per una medaglia, dopo aver fatto a lungo parlare di sé nella scorsa e presente stagione. L’ottima prestazione al Tour de France, dove ha portato a casa la maglia verde (che ha indossato per quasi tutte le tre settimane di corsa), con tre vittorie nel carniere e altri sette podi nelle varie tappe, lo ha fatto diventare il numero uno dello sprint in questa stagione, osannato anche da leggendari corridori francofoni del passato come Merckx e Hinault.

A stupire (anche lui stesso), è la giovane età alla quale è giunto a tali risultati e sicurezza. Ma a stupire il pubblico sono anche arrivate le tante gag che il giovane eroe slovacco ha inventato – in stile Valentino Rossi nonostante la ben più pacata atmosfera del circus ciclistico – per celebrare i suoi successi sulle strade transalpine, trasformandosi di volta in volta in personaggi come Hulk e Forrest Gump una volta passato il traguardo.

Sagan è divenuto a 22 anni il secondo più giovane vincitore della maglia verde al Tour (di pochi mesi, peraltro) da quando questa è stata istituita nel 1953, dietro al solo ciclista belga Willy Planckaert che la vestì nel 1966. Sorpreso lui stesso del bel risultato, ma ben cosciente delle sfide future e delle due carte, alla tappa finale del Tour a Parigi, domenica, Sagan ha detto «posso certamente migliorare, questo è sicuro. Le Olimpiadi e i Campionati del Mondo stanno arrivando, la stagione non è ancora finita», lasciando intendere di non essere affatto sazio di trionfi.

(P.S.)

2 comments to Peter Sagan, un limpido talento come se ne vedono pochi

  • Claudio Bertoncini

    Peter- un cordiale in bocca al lupo per le Olimpiadi. Ricordati di portare con te la zincica, il miglior doping naturale esistente, ma non farla conoscere ai tuoi colleghi, altrimenti a noi non ne rimane.Vsetko najlepse a dovidena v Londine. Claudio Bertoncini

  • Marta

    visto.anche noi abbiamo un secondo campione velocista.
    un campione eccezzionale per le sue doti ps.quei 5 kg. di troppo.??????poi diventa scalatore .forza PETER.bravo.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google