NBS: non facile provare legame tra aumenti dei tassi e imposta bancaria extra

Sarà difficile dimostrare che esiste un collegamento diretto tra il prelievo bancario straordinario imposto dal governo sugli istituti bancari e gli aumenti delle commissioni applicate dalle banche sulla clientela, ha detto il direttore del Dipartimento sorveglianza finanziaria del mercato della Banca Centrale Slovacca (NBS), Vladimir Dvoracek.

Sarebbe intenzione del governo adottare una legge che vieti alle banche di trasferire il prelievo sulle banche sui clienti. La responsabilità di vigilare ricadrebbe sulle spalle di NBS, con la possibilità di imporre ammende fino a 330 mila euro, o il doppio in caso di violazioni ripetute. Ma la banca si chiede come dimostrare il trasferimento dei costi sui conti bancari. Secondo il Ministro delle Finanze Peter Kazimir (Smer-SD) è possibile, seguendo la storia degli aumenti dei tassi e commissioni applicati ai clienti sulla base di un sequenziamento del tempo.

Dvoracek ha ricordato le riserve della Banca Centrale su questa imposta straordinaria, «soprattutto per quanto riguarda il suo ammontare», che secondo lui può danneggiare la competitività del settore bancario slovacco.

Nel 2011, puntualizza l’agenzia Tasr, gli utili netti bancari sono saliti del 34% annuo raggiungendo la cifra di 674 milioni di euro in totale. Aumenti sono stati registrati sia nei ricavi netti per interessi e che in quelli per commissioni e altri oneri. Lo scorso anno i prestiti concessi hanno raggiunto un ammontare record.

(La Redazione)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google