UPSVaR: disoccupazione in crescita, al 13,34% a giugno. Analisti: salirà ancora

Il tasso di disoccupazione in Slovacchia è cresciuto di 0,36 punti percentuali annui per raggiungere il 13,34% nel mese di giugno, dicono i dati resi noti venerdì dal Centro per il Lavoro, gli Affari sociali e la Famiglia (UPSVaR). Secondo le statistiche, la disoccupazione in Slovacchia è cresciuta di 0,15 punti percentuali rispetto al precedente mese di maggio.

In giugno erano oltre 360.500 le persone registrate presso i centri di lavoro in Slovacchia, e se si considera il dato includendo anche chi non era in grado di avviare immediatamente un lavoro, la cifra superava le 395.700.

Il maggior tasso di disoccupazione è stato segnalato nella regione di Presov (19,66%). Le altre regioni a superare la media erano Banska Bystrica (19,09%) e Kosice (18,64%). Presov ha anche registrato l’aumento più significativo su base annua – 0,39 punti percentuali.

L’aumento della disoccupazione in Slovacchia registrato in giugno non è l’ultimo che si vedrà quest’anno, ha detto l’analista Eva Sadovska di Postova Banka in un suo commento. «La situazione sul mercato del lavoro nel mese di giugno tendeva ad essere influenzata da un afflusso di nuovi laureati» che si sono iscritti ai centri UPSVaR, ha detto. «Questa ondata sarà poi seguita da un’altra di neo diplomati nel mese di settembre, che spingerà di nuovo in alto il tasso di disoccupazione».

Secondo l’analista di Slovenska Sporitelna Martin Balaz, la crescita del PIL slovacco non è ancora abbastanza forte per generare nuovi posti di lavoro, ma il ritmo rimane sufficiente a sostenere l’occupazione esistente. A suo parere, il tasso di disoccupazione aumenterà nella seconda metà del 2012 in risposta al rallentamento della crescita economica.

(Red)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.