Cecoslovacchia: il 23 luglio di vent’anni fa la decisione ineluttabile di “divorzio di velluto”

Il 23 luglio 1992 si tenne il quinto incontro di colloqui tra il partito ceco ODS di Vaclav Klaus e lo slovacco HZDS di Vladimir Meciar, quando fu presa la decisione di dividere la Cecoslovacchia in due stati separati. Nonostante le varie proposte si una maggior sovranità alla Slovacchia o di una confederazione, è stato deciso durante la riunione a Bratislava che la Cecoslovacchia si sarebbe dissolta e che sarebbero nati due stati indipendenti con quel processo che è stato definito “divorzio di velluto”.

La decisione fu presa meno di una settimana dopo che il Parlamento slovacco aveva emesso una dichiarazione di sovranità che ha portato alle dimissioni del Presidente cecoslovacco Vaclav Havel. Anche se la dichiarazione non escludeva completamente una sorta di Stato comune per cechi e slovacchi, questo non era più una possibilità realistica.

Il presidente di ODS Vaclav Klaus e il leader di HZDS Vladimir Meciar dichiararono il 23 luglio 1992 che avrebbero proposto all’Assemblea federale di approvare una legge per annullare la federazione entro la fine di settembre. Alla fine di agosto ODS e HZDS convennero che la Cecoslovacchia avrebbe cessato di esistere alla mezzanotte del 31 dicembre 1992.

(Red)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google