Commissione parlamentare approva ritiro delle truppe slovacche dall’Afghanistan

Il ritiro di parte delle forze slovacche (fino a 289 soldati slovacchi) di stanza in Afghanistan in seno alla missione ISAF è stata approvata oggi all’unanimità dalla Commissione Difesa e Sicurezza del Parlamento slovacco. Il governo, da parte sua, aveva acconsentito alla misura nella riunione di mercoledì, e il Parlamento dovrebbe discuterla entro la fine di luglio.

Il piano prevede un ritiro graduale entro il giugno 2013. Per la fine di quest’anno la Slovacchia potrebbe già ritirare 53 soldati schierati come membri di un plotone di guardia alla base di Tarin Kowt, e 51 membri di una unità del genio in servizio presso la base aerea di Kandahar.

Se la proposta passa, potrebbe comportare costi per complessivi 38 milioni di euro, con altri 27 milioni da spendere entro i prossimi due anni. Tutte le spese del ritiro dovrebbero essere coperte dal bilancio del Ministero della Difesa. Le forze slovacche presenti in Afghanistan assommano al momento a 344 soldati.

(Red)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.