L’hockeysta Scurko in galera per omicidio, deve scontare otto anni

Il giocatore di hockey su ghiaccio Ladislav Scurko è stato giudicato colpevole dell’omicidio dell’arbitro di hockey Marek Liptaj, avvenuto nel gennaio 2008, ed è stato preso in custodia lunedì per passare in prigione i prossimi otto anni. Il giudice Jan Poprocky ha dichiarato che la corte si è convinta delle mutevoli affermazioni di innocenza dell’ex giocatore dell’HC Kosice e che l’omicidio è stato effettivamente commesso da due uomini provenienti dall’ambiente della malavita delle scommesse. Durante la sessione passata in giudicato il 12 luglio, sono state presentate prove dal controllo della vettura del giocatore, dal sito dove fu trovato lo scheletro dell’uomo assassinato e dall’autopsia dello stesso.

Litvaj è stato ucciso in una piazzola sull’autostrada tra Kosice e Presov, accoltellato con almeno 14 colpi al petto e allo stomaco, ed è morto all’istante. I suoi resti sono stati scoperti a 300 metri dalla strada dove Scurko lo aveva sepolto.

I test psichiatrici avevano rivelato che Scurko ha commesso il reato in uno stato di pazzia temporanea, una circostanza attenuante che ha convinto il giudice a scegliere un livello di punizione inferiore, che include anche cure psichiatriche. Scurko ha presentato ricorso subito dopo la pronuncia del verdetto.

(Fonte Tasr)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.