Pravda: il Premier pensa di vendere Slovak Telekom

L’esecutivo di Robert Fico probabilmente aprirà il processo di privatizzazione della compagnia di telecomunicazioni Slovak Telekom. Parlando del reperimento delle risorse necessarie per l’acquisto delle partecipazioni nei due assicuratori sanitari privati (Dovera e Union)​​, il Premier avrebbe indicato questa opzione in un’intervista della settimana scorsa con Pravda, dove, ammettendo l’assenza di denaro nelle casse dello Stato per l’acquisto degli assicuratori, fa però cenno ad essere pronto a «cedere altre attività su cui lo Stato non ha influenza», ha dichiarato Fico, aggiungendo che si trattava di aziende i cui azionisti di maggioranza si rifiutano di pagare i dividendi allo Stato. A parere di Pravda, solo un’azienda a partecipazione statale corrisponde a questo ritratto, ed è Slovak Telekom, il cui azionista di maggioranza Deutsche Telekom ha consentito il pagamento di una parte degli utili all’azionista pubblico dopo un lungo braccio di ferro.

Questa ipotesti, tuttavia, è in netto contrasto con la decisione del governo, presa nemmeno un mese fa, di fermare tutti i procedimenti di vendita delle quote dello Stato in una serie di imprese a partecipazione statale che erano stati avviati dal precedente governo di centro-destra. Tra le società interessate vi erano sei aziende di riscaldamento centralizzato, quote di minoranza in una serie di operatori di trasporto passeggeri locali, due impianti termali (Sliac e Bardejov), la Borsa di Bratislava e, appunto, Slovak Telekom. L’esternazione a favore della vendita dell’ex monopolista di telecomunicazioni fatta dal Ministro dell’Economia Malatinsky a fine maggio, del resto, non aveva trovato sponda in nessun altro collega di governo.

La vendita della società, comunque, si baserà su un’analisi attualmente in fase di preparazione al Ministero della Sanità, che dovrebbe essere presentata al Consiglio dei Ministri dal Ministro Zuzana Zvolenska entro un paio di settimane. La vendita sarebbe in contrasto con il programma del governo, ma l’analista politico Michal Horsky pensa che Fico può convincere l’opinione pubblica se la persuade che la mossa consentirebbe di migliorare l’assistenza sanitaria. Il precedente governo di Iveta Radicova aveva intenzione di cedere la partecipazione pari al 49% di Telekom per circa 1 miliardo di euro.

(La Redazione)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.