Una statua di Giovanni Paolo II installata nel centro di Presov

Ieri a mezzogiorno nel centro di Presov è stata scoperta una statua bronzea di Papa Giovanni Paolo II. La scultura, di 2 metri e mezzo di altezza, è stata installata, su idea del Vescovo Stanislav Stolarik, nello spazio tra la Cattedrale cattolica di San Nicola e la Chiesa evangelica della Santissima Trinità. L’opera, realizzata dallo scultore locale Peter Beno, ha visto anche il coinvolgimento di comune e Regione di Presov. I 100 metri quadrati sui quasi posa la statua sono stati affittati dal comune alla Chiesa per la cifra simbolica di 1 euro per i prossimi 30 anni.

Giovanni Paolo II visitò Presov nel 1995, e recitò una preghiera a un monumento locale che commemora l’uccisione di 24 cittadini protestanti (evangelici) nella cosiddetta “strage di Carafa” del 1687. Gli uomini furono giustiziati nello storico capoluogo della regione di Saris dal crudele generale Antonio Carafa, uomo di punta dell’Impero nel contrastare i Turchi nel XVII secolo,  dopo essere stati accusati senza prove di tramare una rivolta. (Consigliamo la lettura della voce a lui dedicata del Dizionario biografico Treccani).

Il gesto simbolico di Papa Woytila è stato ripreso nella scultura che, come spiega l’autore, «rappresenta l’intimità di Papa Giovanni Paolo II, il suo dialogo con il popolo di Dio». Inoltre, la sua posizione vuole ricordare una unione simbolica tra le confessioni cattolica ed evangelica.

(Red)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.