Ornitologi allarmati: decine di specie di uccelli stanno scomparendo

Un certo numero di specie di uccelli sono scomparsi dalla Slovacchia negli ultimi due decenni, dicono allarmati gli ornitologi, e se non si modificano certe abitudini e metodi di coltivazione, presto potremo vedere alcune varietà di volatili soltanto in fotografia. Ci sono diverse decine di specie di uccelli acquatici che nidificano in Slovacchia, ma il loro numero sta drammaticamente riducendosi, secondo i risultati di un monitoraggio costante riferiti all’agenzia Tasr. «Undici specie di uccelli nidificanti si sono estinte o sono scomparse dalla Slovacchia dal 1990», ha dichiarato Jozef Ridzon di SOS/Birdlife Slovensko. Rizdon ritiene gli uccelli acquatici il gruppo di volatili più a rischio, e il beccaccino, dice, è un classico esempio di uccello che dipende direttamente dal modo in cui è coltivato il terreno.

Il collega Jan Gugh spiega meglio: «Molte paludi sono state distrutte, drenate o in qualche altro modo modificate, e tanti uccelli hanno smesso di nidificare in Slovacchia», evidenziando tra i casi più eclatanti la scomparsa o estrema scarsità di pittime, chiurli, pavoncelle e alcuni tipi di anatre.

Ci sono, tuttavia, anche buone notizie: alcune specie hanno iniziato a nidificare in Slovacchia in abbondanza grazie alla recente creazione di laghi di cava e dighe, come in particolare i grandi cigni.

(Fonte Tasr)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.