Gasparovic firma la legge per l’istituzione dell’ESM, la cui ratifica ora è completa

La Slovacchia ha completato, con la firma del Presidente Gasparovic, il processo di ratifica del Meccanismo europeo di stabilità (ESM), e dunque ora si prepara a sostenere finanziariamente i contributi per l’implementazione del fondo salva-stati con quote in denaro, oltre che con garanzie. I versamenti in denaro sono nell’ordine di 659,2 milioni di euro, suddivisi in cinque quote, la prima delle quali entro 15 giorni dall’entrata in vigore del trattato (e dunque fra pochi giorni) per 131,84 milioni di euro. Una seconda rata uguale andrà a scadere probabilmente in ottobre di quest’anno. Mentre gli altri tre pagamenti, dello stesso importo, saranno versati tra il 2013 e il 2014, come da calcoli del Ministero delle Finanze. Per il primo pagamento spiega sempre il ministero, si utilizzeranno attività finanziarie dello Stato, e dunque non si andrà a toccare il deficit delle finanze pubbliche né il debito dello Stato, mentre per gli altri pagamenti si dovrà prevedere un finanziamento del Tesoro, che avrà un impatto negativo sul debito pubblico.

L’ESM è destinato a sostituire in via permanente il meccanismo provvisorio istituito due anni fa con l’EFSF, e contrariamente a questo, prevede anche esborsi in contanti per 80 miliardi globali, oltre 620 miliardi in garanzie fornite dai 17 paesi dell’Eurozona (sono 5,768 miliardi le garanzie a carico della Slovacchia).

(Red)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google