Apertura a Nitra dell’Anno giubilare dei Santi Cirillo e Metodio

Festa nazionale, domani 5 luglio, dei Santi Cirillo e Metodio, con una grande cerimonia religiosa a Nitra per l’apertura ufficiale dell’Anno giubilare dichiarato dalla Conferenza episcopale slovacca in occasione dei 1150 anni dalla venuta dei due missionari tessalonicesi in Grande Moravia. Molteplici saranno le iniziative dedicate a questo importante appuntamento spirituale e culturale tra il 5 luglio e il 15 settembre 2013, data della chiusura ufficiale della ricorrenza, durante l’annuale pellegrinaggio alla Basilica dedicata alla Madonna dei Sette Dolori di Sastin, nella regione di Bratislava, santa patrona della Nazione.

I Santi Cirillo e Metodio, chiamati anche Apostoli degli Slavi come nella definizione dell’enciclica Slavorum Apostoli di Papa Woityla, vennero in Grande Moravia (principato che nella tradizione aveva come capitale la città di Nitra) nell‘863 in missione evangelica. Oltre a svolgere un compito spirituale, il filosofo Cirillo fece un’operazione culturale che tuttora è riconosciuta di primaria importanza nel vasto mondo slavo che va dalla Polonia alla Bulgaria, per arrivare fin nel cuore dell’ortodossia moscovita. Inventò un alfabeto, l’alfabeto glagolitico o antico slavo ecclesiastico, prima forma scritta della lingua paleoslava, fino ad allora idioma in sola forma orale.

Con questo alfabeto, Cirillo tradusse le sacre scritture e i libri liturgici, che divennero nel IX secolo i primi documenti scritti in slavo, e di conseguenza la base culturale dei popoli slavi. Inoltre, cosa che tuttora rende un certo numero di intellettuali slovacchi estremamente orgogliosi, Cirillo, e con lui il fratello Metodio, si batterono per far sì che quella nuova lingua fosse riconosciuta quale lingua ufficiale della Chiesa. Una bestemmia per molti religiosi ortodossi, considerando che da quasi un millennio la Chiesa riconosceva soltanto tre lingue liturgiche: latino, greco ed ebraico. La riuscita dell’impresa di Cirillo, e il suo riconoscimento con il permesso ottenuto da Papa Adriano II nell’anno 869, dunque, fanno di quest’operazione un unicum nella storia della Chiesa ben mille anni prima del Concilio Vaticano II, che tra i vari cambiamenti permise la celebrazione della liturgia nelle lingue nazionali.

Un messaggio pervenuto da Papa Benedetto XVI ha portato le congratulazioni al Presidente slovacco Ivan Gasparovic e attraverso lui all’intera Nazione slovacca per la festa di domani. Il papa ha espresso al popolo slovacco il desiderio che i valori umani e spirituali possano contribuire alla costruzione di una società migliore e portare armonia nella vita familiare e nella convivenza con gli altri.

La messa su piazza Svatopluk a Nitra, che inizierà alle ore 10:00, con la presenza delle maggiori autorità religiose e statali, sarà trasmessa in diretta tv.

Nella foto: gruppo scultoreo “Cirillo e Metodio” a Komarno.

(La Redazione)

1 comment to Apertura a Nitra dell’Anno giubilare dei Santi Cirillo e Metodio

  • oggi abbiamo ascoltato padre Cirillo parlare ed abbiamo festeggiato il suo onomastico. Un po’ di curiosità deriva dal fatto che non capisco perchè la nostra lingua friulana abbia trovato tante difficoltà ad essere accettata nella liturgia.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google