Most-Hid, alcol: basta tolleranza zero per i ciclisti

Il partito Most-Hid vuole aumentare il limite massimo di alcol consentito nel sangue per i ciclisti. Dall’attuale zero a uno 0,5 per mille, secondo le parole del deputato Andrej Hrnciar. Insomma, qualcosa come due-tre birre a seconda del peso del consumatore, il tasso alcolico della birra e nella velocità di consumo, scrive Tasr. Questo limite, spiega Hnciar, è la concentrazione tollerata come valore massimo nella maggior parte dei paesi europei anche per i conducenti dei veicoli a motore».

Secondo un’analisi svolta per conto di Most-Hid dall’Istituto di medicina legale della Facoltà di Medicina dell’Università Comenius a Martin, un livello di alcol dello 0,5 per mille non pone alcun pericolo per i ciclisti.

I politici di Most-Hid, che si dichiarano ben lungi dal voler liberalizzare l’uso di alcol sulle strade, hanno sottolineato i punti deboli dei rilevatori di alcool. Ognuno di essi è suscettibile di un certo scarto nei risultati dei test, il che può anche far rilevare alcol nel sangue di persone che non hanno bevuto, sostiene Hrnciar, come «taluni prodotti alimentari, per esempio succhi con alta concentrazione di zuccheri» possono far rilevare positive persone al test alcolico, «con livelli fino allo 0,2 per mille».

Il partito intende elaborare e presentare una proposta di modifica alla normativa del Codice della Strada durante la sessione di questo mese del Parlamento.

(La Redazione)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.