Rischio pazienti: i medici inflessibili non vogliono firmare il contratto con VsZP

Sono 3 milioni e mezzo i pazienti in Slovacchia che dovranno pagare per essere visitati dai loro medici di base, oltre che per avere i medicinali, se i loro medici non arrivano a firmare i contratti con l’assicuratore sanitario di Stato Vseobecna zdravotna poistovna (VsZP) entro sabato 30 giugno. VSzP ha accettato di aumentare i pagamenti riguardanti i pazienti di età inferiore ai 14 anni, scrive il quotidiano Sme, ma i medici chiedono che VSzP paghi di più anche per le altre categorie di pazienti.

Ladislav Pasztor, capo dell’Associazione dei medici privati ​​(ASL), organizzazione che insieme alla Camera slovacca dei medici (SLK) e l’Associazione medici di medicina generale rappresenta il 71% dei medici del Paese, sostiene che la maggior parte di loro non sono disposti a firmare i contratti proposti da VsZP. Ma senza questi contratti i medici non potranno emettere prescrizioni e i pazienti dovranno pagare i medicinali a prezzo pieno in farmacia.

Il quotidiano ha contattato a questo riguardo diversi medici, e molti hanno detto di non avere intenzione di firmare. Altri sono più esitanti, sperando che in questi giorni sarà trovato un compromesso.

(Red)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.