Rischio pazienti: i medici inflessibili non vogliono firmare il contratto con VsZP

Sono 3 milioni e mezzo i pazienti in Slovacchia che dovranno pagare per essere visitati dai loro medici di base, oltre che per avere i medicinali, se i loro medici non arrivano a firmare i contratti con l’assicuratore sanitario di Stato Vseobecna zdravotna poistovna (VsZP) entro sabato 30 giugno. VSzP ha accettato di aumentare i pagamenti riguardanti i pazienti di età inferiore ai 14 anni, scrive il quotidiano Sme, ma i medici chiedono che VSzP paghi di più anche per le altre categorie di pazienti.

Ladislav Pasztor, capo dell’Associazione dei medici privati ​​(ASL), organizzazione che insieme alla Camera slovacca dei medici (SLK) e l’Associazione medici di medicina generale rappresenta il 71% dei medici del Paese, sostiene che la maggior parte di loro non sono disposti a firmare i contratti proposti da VsZP. Ma senza questi contratti i medici non potranno emettere prescrizioni e i pazienti dovranno pagare i medicinali a prezzo pieno in farmacia.

Il quotidiano ha contattato a questo riguardo diversi medici, e molti hanno detto di non avere intenzione di firmare. Altri sono più esitanti, sperando che in questi giorni sarà trovato un compromesso.

(Red)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.