Secondo titolo di Caffè dell’anno per l’italiana GreenTree Caffé

Il titolo di Caffè dell’anno 2012 a Bratislava va per la seconda volta consecutiva al GreenTree Caffè, questa volta al locale del centro commerciale Polus City Centre, su via Vajnorska. Nella sesta edizione del concorso Kaviaren Mesta, che si tiene con il patrocinio del Sindaco della capitale Milan Ftacnik, è dunque ancora un locale GreenTree a difendere il titolo e sbaragliare la concorrenza degli altri 15 bar nominati, con 3191 voti sui 10mila totali, portandosi a casa la targa con il chicco di caffè in bronzo. Il titolo rivela le preferenze dei clienti, ma anche di esperti in materia di caffè e di operatori del settore.

La giovane rete GreenTree, nata nel 2009 da un’idea dell’italiano Vittorio Ventura, che lo scorso anno conquistò il titolo con il locale su Obchodna ulica, si conferma dunque leader in città. Tra i pallini del marchio GreenTree vi sono la passione per il buon caffè, ma anche l’amore per i prodotti bio e un servizio amichevole che fidelizza la clientela.

Al secondo posto, con 3060 voti, si è piazzato il McCafé di Eurovea, mentre al terzo gradino del podio si è classificata la caffetteria Julius Meinl del centro commerciale su Kamenne Namestie con “appena” 902 voti.

I criteri di valutazione del concorso erano il gusto del caffè, l’atmosfera del locale, l’aspetto e il comportamento del personale di servizio, la pulizia, la temperatura delle bevande servite, il tipo di stoviglie di servizio e la proposta di un cookie o un dessert con il caffè. Dei 2.500 caffè cittadini, gli esperti ne hanno selezionati 100, che sono stati poi votati dal pubblico, sul posto o via internet.

Secondo Denisa Priadkova, organizzatrice del concorso – ideato per promuovere il caffè di qualità e la sua preparazione indirizzando la gente a bere un prodotto di qualità – il segno che a vincere siano sempre più spesso catene è un’indicazione della metropolizzazione della capitale Bratislava. L’offrire un caffè di qualità «sempre e ovunque» in diversi locali distribuiti nella città, dice, fa sì che la gente ci si abitui e ritorni. La Priadkova cita anche la pulizia del locale come una caratteristica che la clientela valuta positivamente, «più di quanto potrebbero pensare i proprietari dei caffè». Il personale, poi, fa una grande differenza, secondo il vincitore, Vittorio Ventura: servono «persone che possono creare l’atmosfera giusta per far sentire i clienti come a casa». Loro si aspettano sempre «qualcuno che faccia loro un sorriso», evidenzia Ventura.

Secondo la Priadkova, i caffè slovacchi dovrebbero migliorare soprattutto la qualità del caffè servito. Non tanto la marca del prodotto, «ma la professionalità del barista». È su questo punto che la Slovacchia «ha il maggiore punto debole». I baristi spesso cambiano locale e perciò anche macchina del caffè, ma questa «è sensibile come un’amante, ha bisogno di cure continue», ha detto.

Quest’anno la competizione si è svolta per la prima volta anche a Kosice, dove sono stati coinvolti sette locali. «I cittadini di Kosice hanno votato in modo diverso da Bratislava. A Bratislava hanno votato per il locale dove si sentono a proprio agio, mentre i cittadini di Kosice hanno scelto dove si fa del buon caffè», ha detto la Priadkova.

(La Redazione)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google