22mila firme sulla petizione per mantenere l’attuale regime di previdenza privata

Circa 22.000 slovacchi hanno a tutt’oggi firmato una petizione lanciata dall’Opposizione contro le proposte di modifica dell’attuale regime pensionistico privato. Il governo vuole ridurre i contributi obbligatori dei contribuenti a questo regime (regolato come secondo pilastro pensionistico) dal 9 al 4% del loro salario lordo mensile e quindi ottenere circa mezzo miliardo di euro per il bilancio dello Stato sostenendo che l’attuale sistema non garantisce pensioni dignitose.

Il deputato Julius Brocka (KDH) sostiene che se il piano venisse messo in pratica, i risparmiatori con una retribuzione mensile media di 800 euro perderebbe fino a 480 euro ogni anno dalle loro pensioni. Un altro parlamentare, Ivan Svejna (Most-Hid), accusa il governo di avere intenzione di utilizzare il denaro risparmiato in questo modo, stimato in uno 0,7% del PIL, per le proprie priorità – che potrebbero non essere necessariamente la copertura del deficit di bilancio.

(Fonte rozhlas.sk)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google