Una hotline per i bambini scomparsi, che in Slovacchia sono raddoppiati

Sono tante le ragioni per cui un bambino può decidere di scappare di casa. Ma che si tratti di un rapporto familiare frastagliato, di un desiderio di avventura o di un sequestro di persona, in Slovacchia il numero di adolescenti che sparisce nel nulla è in forte crescita. Per questo il paese si è unito a una campagna in tutta Europa per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione e promuovere un numero di telefono per le segnalazioni dei bambini scomparsi: il 116-000. La campagna è stata avviata il 25 maggio, Giornata internazionale dei bambini scomparsi, dall’ONG chiamata Missing Children Europe che ha anche annunciato il lancio di una nuova tecnologia tramite Google per aiutare nella ricerca di bambini scomparsi.

Il numero di bambini slovacchi che sono stati segnalati come dispersi nel 2011, in particolare quelli sotto ai 15 anni, è infatti cresciuta a dismisura l’anno scorso, arrivando a 661 scomparsi, contro “solo” 395 registrati dalla polizia nel 2010. Una delle ragioni per questo avanzamento così forte, ha detto Jozef Kromerinsky, vice direttore del dipartimento ricerca degli scomparsi della polizia, è che ora sono conteggiati nelle statistiche anche i bambini scomparsi dalle case-famiglia e dalle case di rieducazione.

Continua a leggere l’articolo originale (in inglese). http://spectator.sme.sk/articles/view/46747/2/hotline_for_missing_children.html

(Fonte TSS)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.