Tra le privatizzazioni si pensa anche all’aeroporto M.R.Stefanik di Bratislava

Se l’aeroporto di Bratislava non passa per le mani di qualcuno che lo farà „volare“, ci può essere un problema con il finanziamento dell‘operatività del nuovo terminal, secondo il neo-eletto deputato SDKU Ondrej Matej. Egli considera la privatizzazione dell’aeroporto come inevitabile. La coalizione di centro-destra SDKU, SaS, KDH e Most-Hid sta pensando all’ingresso di un investitore strategico per l’aeroporto come parte della sua proposta di programma. «Lo Stato deve liberarsi di ciò che genera debiti. Un investitore privato può generalmente affrontare le perdite più efficientemente di uno Stato”, ha detto Matej.

(Webnoviny)

2 comments to Tra le privatizzazioni si pensa anche all’aeroporto M.R.Stefanik di Bratislava

  • Elena Bertoncini

    Il governo non si è nemmeno insediato e già riprende a svendere lo Stato. E’ una vergogna!

  • PS

    Il quotidiano Hospodarske Noviny di Venerdì 2 Luglio – a seguito delle dichiarazioni al riguardo del deputato SDKU Matej – commentava il fatto che la privatizzazione dell’aeroporto di Bratislava non arrivererebbe al momento giusto. Non porterebbe oggi i profitti che sarebbero stati incassati nel 2006, quando il Governo di destra guidato da Dzurinda aveva già ceduto l’aeroporto Stefanik – insieme all’aeroporto di Kosice – al consorzio TwoOne, vendita poi cancellata dall’entrante Governo Fico pochi mesi dopo il suo insediamento in base alla sentenza negativa dell’Ufficio Antimonopoli slovacco (PMU) . Lo Stato, dice il quotidiano, ha perso il momento migliore per la vendita, e ora sarà difficile poter ottenere quanto era stato offerto quattro anni fa. «L’aeroporto di Bratislava è negativamente influenzato dal calo generale di interesse per il trasporto aereo. Da questo punto di vista una vendita oggi non sembra arrivare al momento giusto», sostiene l’analista di Redbaenk Radek Musil.
    Il consorzio che vinse il tender del Febbraio 2006 per il 66 per cento dei due aeroporti (per circa 300 milioni di euro) era guidato dall’Aeroporto di Vienna e composto anche dal gruppo finanziario slovacco Penta e dalla banca austriaca Raiffeisen.
    Per la verità va detto che allora ci furono molte discussioni sulla bontà della soluzione: l’aeroporto di Vienna avrebbe trasformato Bratislava nella sua filiale low-cost e cargo, si diceva, tenendo per sè tutto il business “buono”, e impedendo un vero sviluppo della struttura.

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google