Governo: consolidamento, aboliamo due giorni festivi per recuperare crescita

L’effetto delle misure di risanamento previste dal governo rappresenterà lo 0,4% del PIL della Slovacchia il prossimo anno, ha detto il Ministro delle Finanze Peter Kazimir (Smer-SD) venerdì commentando la stima della crescita economica per il 2012 al 2,6% fatta dal suo ministero. «Non esiste un consolidamento che non va contro la crescita economica», ha detto Kazimir, aggiungendo che secondo i calcoli le misure del precedente governo si sono mangiate un 1% del PIL.

Il Primo Ministro Robert Fico vuole però compensare questa diminuzione dello 0,4% del PIL con la cancellazione di due giorni festivi in ​​Slovacchia. «Se questo venisse realizzato, l’influenza [negativa] sulla ripresa economica e la crescita dovrebbe essere interamente compensata e diventeremmo forse l’unico paese che riuscirà a consolidare le sue finanze pubbliche senza influenzare la crescita economica», ha detto Fico.

La decisione di abolire i due giorni festivi, ha detto, riguarderebbe una festa di Stato e una religiosa, così da avere un approccio equilibrato. Il trattato firmato dalla Slovacchia con il Vaticano potrebbe tuttavia rendere difficile far passare una riduzione del numero di giorni festivi della Chiesa cattolica. Fico ha detto che il governo discuterà le varie opzioni, ma si chiede perché solo lo Stato debba preoccuparsi di migliorare i conti del paese e non dovrebbe invece contribuire in qualche modo anche la Chiesa.

(Red)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.