Gli azionisti esteri della SPP ammettono le trattative con la ceca EPH

Azionisti esteri della utility slovacca del gas naturale SPP stanno tenendo colloqui con la società ceca EPH su come vendere la loro quota del 49 per cento della società, acquistata nel 2002 sull’onda delle privatizzazioni realizzate dal primo governo Dzurinda. Gli azionisti di minoranza della utility slovacca del gas naturale SPP, la tedesca E.ON Ruhrgas e la francese GDF Suez, hanno ammesso di essere in discussioni con la società ceca EPH per la vendita della loro quota del 49% in SPP. Ne ha informato il Ministero dell’Economia, che ha ricevuto una lettera dal consorzio Gas Holding BV costituito dai due giganti europei dell’energia per la gestione della società slovacca. Anche il Ministero, che gestisce la quota di maggioranza dello Stato nella utility, ha detto di intendere prendere contatto con EPH già prima che divenga il suo eventuale partner nell’azienda.

Due azionisti del gruppo energetico ceco EPH avevano confermato già qualche tempo fa i negoziati e l’interesse nella quota di minoranza in SPP. Il gruppo ceco Energeticky a Prumyslovy Holdig (EPH), il cui 40% è detenuto dal gruppo di investimento J&T, comprende oltre venti aziende nel settore dell’energia elettrica e del riscaldamento.

(Red)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.